01.jpg02.jpg03.jpg04.jpg05.jpg

Enrico Castellani



  • <em>Tre superfici: 47 - SUPERFICIE I, anno 1995</em>, impressione a secco, carta cm 28,5x30,5 - #100; € 2.000,00*
  • <em>Tre superfici: 48 – SUPERFICIE II, anno 1995</em>, impressione a secco, carta cm 28,5x30,5 - #100;  € 2.000,00*
  • <em>Tre superfici: 49 - SUPERFICIE III, anno 1995</em>, impressione a secco, carta cm 28,5x30,5 - #100;  € 2.000,00*
  • <em>Multipli 2010 - Multiplo Uno</em>, superficie in rilievo su jesmonite bianca, cm 28x30 - #25
  • <em>Multipli 2010 - Multiplo Due</em>, superficie in rilievo su jesmonite nera, cm 28x30 - #10
  • <em>Multipli 2010 - Multiplo Tre</em>, superficie in rilievo su jesmonite bianca, cm 28x30 - #25
  • <em>Multipli 2010</em>, Confezione aperta
  • <em>Multipli 2010</em>, Confezione

ENRICO CASTELLANI

L’opera grafica di Enrico Castellani comprende un piccolo numero di lavori, di poco superiore ai 50 registrati nel Catalogo a cura di Leonardo Magini, che risale al 1995. Ma già in questi pochi lavori si può osservare l’interesse e la curiosità dell’artista nell’uso di materiali diversi dalla carta, e meno tradizionali: il cartoncino per la Cordonatura del 1960, la sfoglia di alluminio per la Superficie argento del ‘65, il polistirene per la Porta del ‘67, la lastra di zinco per la Litografia originale del ‘68, il PVC per il Multiplo sempre del ‘68, ecc.
Oggi, per i Multipli – Multiplo uno, Multiplo due, Multiplo tre – del 2010, Castellani ha scelto la Jesmonite. La Jesmonite è un composto di gesso e resina acrilica di produzione inglese, che si è rivelato particolarmente adatto sia alla realizzazione di forme, modelli e stampi per sculture e manufatti tridimensionali sia alla laminazione per riprodurre finiture simili al legno, alla pietra, al metallo e alla plastica. Nata una ventina di anni fa, la Jesmonite possiede eccellenti qualità di resistenza meccanica, durabilità e non tossicità, e ormai è usata in tutto il mondo nelle belle arti, nell’artigianato, nelle costruzioni o in campi più specifici, come la paleontologia e l’archeologia. Non richiede manutenzione e può essere pulita con acqua e sapone o con un normale detergente.
I Multipli – Multiplo uno, Multiplo due, Multiplo tre – del 2010 offrono dunque tutte le caratteristiche di opere durevoli nel tempo, come se fossero realizzati in pietra o in bronzo. Rispetto alla precedente produzione di Enrico Castellani, consentono un’utilizzazione nuova, diversa: non più una superficie sovrapposta a una parete, ma un vero e proprio oggetto – quasi una scultura – posto al centro dello spazio. Non più una grafica, ma un multiplo appunto. (Leonardo Magini, 2010)

Vai al certificato

 

*I prezzi sono da intendersi esclusi degli oneri fiscali